ASD TC BOGLIASCO

REGOLAMENTO INTERNO

 

ART. 1 - DISPOSIZIONI GENERALI

1.1 Il presente regolamento dell'Associazione Sportiva Dilettantistica TC Bogliasco

(in seguito anche denominata il Circolo), in applicazione delle prescrizioni e dei

criteri previsti nello Statuto sociale, contiene le disposizioni che disciplinano i

rapporti tra i Associati e tra gli Associati e l'Associazione, nonché, per quanto di

pertinenza, tra l'Associazione ed i non soci.

 

ART. 2 - REGOLE GENERALI DI ACCESSO E PERMANENZA AL CIRCOLO

2.1 Hanno diritto di accesso al Circolo e possono usufruire degli impianti sportivi e

dei locali sociali tutti i Soci in regola con il pagamento delle quote annuali, dei

contributi e di ogni ulteriore obbligazione a loro carico, determinata dall'Assemblea.

Possono altresì accedere al Circolo i familiari e gli invitati dei Soci.

 

2.2 Possono accedere al Circolo i non soci che utilizzano, previa prenotazione, gli

impianti sportivi, in conformità e nei limiti previsti dai rapporti convenzionali con il

Comune di Bogliasco e secondo le modalità determinate dal Consiglio Direttivo. I

non soci hanno l'obbligo di far pervenire in segreteria il certificato medico attestante

l'idoneità alla pratica sportiva non agonistica; per coloro che siano invece in

possesso della tessera FIT agonistica è sufficiente portare la fotocopia del

certificato.

 

2.3 Il Consiglio Direttivo stabilisce con apposita delibera modalità e limiti per l'invito

di ospiti dei Soci ed il costo del relativo contributo, a carico del socio.

 

2.4 I minorenni non possono trattenersi per alcun motivo nei locali della Casina

Sociale adibiti al gioco delle carte.

 

2.5 E' fatto divieto a tutti di dedicarsi a giochi non consentiti dalla legge e,

comunque, intrattenersi in giochi od occupazioni che, per la loro natura, non siano

consoni allo spirito del Circolo o possano, comunque, arrecare disturbo alla pratica

sportiva od alla vita sociale.

 

2.6 Nei locali del Circolo è vietato fumare.

 

2.7 I Soci e gli altri frequentatori sono tenuti a sorvegliare attentamente i propri

bambini in occasione della loro presenza al Circolo.

 

2.8 Il parcheggio di mezzi di locomozione nel piazzale interno è consentito ai soli

Soci e limitatamente al periodo della loro presenza al Circolo.

 

2.9 E' tassativamente vietato lasciare auto parcheggiate in seconda fila.

 

2.10 I Soci che introducono cani sono tenuti a tenerli al guinzaglio. E' vietato

portare cani all'interno degli spogliatoi.

 

ART. 3 - USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

3.1 L'uso degli impianti sportivi è strettamente riservato a:

a) i Soci in regola con il pagamento delle quote sociali e delle altre

somme a loro carico;

b) gli invitati dei Soci;

c) gli atleti partecipanti ai tornei o competizioni;

d) i partecipanti a corsi e lezioni;

e) i non soci che abbiano prenotato l'uso di un impianto sportivo, secondo

quanto indicato all'art. 2.2.

 

3.2 Ciascun Socio è libero di effettuare inviti per il gioco del tennis, con le seguenti

regole e limitazioni:

l'invitato può giocare esclusivamente, insieme al Socio invitante, sia in

singolare che doppio;

  • per ciascuna ora di gioco dell'invitato in singolare, o per ogni due ore in

doppio, è corrisposto dal Socio un contributo pari a quanto previsto per i

non-soci prenotati e la cui entità è definita dal Consiglio Direttivo, oltre

all'eventuale supplemento per l'illuminazione notturna ed il riscaldamento;

  • l'invitato ha facoltà, oltre che di giocare e di avvalersi degli spogliatoi, di

accedere al bar/ristorante; l'invitato non ha diritto di accesso alla palestra

ed alla sauna;

  • il Consiglio direttivo definirà il numero di volte in cui sarà consentito al

Socio di invitare un non-socio

 

3.3 Il Consiglio Direttivo si riserva di sospendere, a sua discrezione, gli inviti o

limitarne il numero per particolari giornate o fasce orarie, in considerazione di

eventi sportivi (ad es. tornei e allenamenti di squadre agonistiche), didattici (corsi,

in aggiunta a quelli correnti) o organizzativi (ad es. rifacimento dei campi), dandone

comunicazione ai Soci con avviso esposto in bacheca.

 

3.4 L'invitato s’impegna a rispettare tutte le regole di comportamento previste per i

Soci del TC Bogliasco, ma l'invitante si impegna in proprio a garantire la correttezza

del comportamento dell'invitato e, in difetto, ne risponde oggettivamente anche in

termini disciplinari.

 

3.5 Nel caso che i campi siano tutti occupati, i Soci che intendono giocare

dovranno prenotarsi sul primo campo che si dovesse rendere libero.

 

3.6 La durata dell'uso del campo è stabilita in 60 minuti per il singolo e 60 o 120

minuti per il doppio. Tale orario è comprensivo del tempo necessario alla

sistemazione del terreno di gioco che è obbligatoria da parte degli utilizzatori al

termine del tempo giocato. Non possono essere accettate prenotazioni superiori a

due ore. Nelle giornate di sabato e domenica non potranno essere prenotate più di

un’ora per il singolo e più di due ore per il doppio. E' tuttavia possibile prolungare

l'utilizzo del campo nel caso non vi siano ulteriori prenotazioni, nei limiti degli orari

di apertura del Circolo.

 

3.7 Nel caso di campi non prenotati per il turno successivo, i Soci potranno

trattenersi sui campi stessi fino alla successiva occupazione. In tal caso dovrà

comunque essere versato quanto dovuto per l’ulteriore utilizzo dei campi.

 

3.8 E' vietato giocare più di due volte al giorno, compresa l'eventuale lezione con il

Maestro di tennis, salvo il caso di campi liberi e salvo che si prenda parte ad un doppio con giocatori che non hannongiocato nella giornata.

 

3.9 I soci sono tenuti a far scrivere in segreteria con chiarezza e in stampatello i

propri cognomi sul tabellone delle prenotazioni dei campi. In caso di inviti, va

indicata sempre la dizione OSPITE.

 

3.10 La segreteria è autorizzata a registrare la presenza di ospiti, rilevandola dal

tabellone anche nel caso di mancata indicazione o in cui impropriamente si scriva il

loro cognome o altro nome e ad addebitare automaticamente al socio il relativo

contributo.

 

3.11 Il responsabile dei campi è il Consigliere addetto agli impianti, o persona da lui

delegata, e decide insindacabilmente sull'agibilità dei campi stessi. I soci sono

tenuti a lasciare spontaneamente i campi ogni volta che il responsabile lo ritenga

opportuno.

 

3.12 I Soci sono tenuti ad indossare un abbigliamento specificamente previsto per

la pratica del tennis (o del Paddle, per quanto riguarda il Paddle) consono al decoro

del Circolo e dei singoli Soci.

 

3.13 Il Consiglio Direttivo si riserva la facoltà di emanare particolari norme in caso

di tornei od altre situazioni che lo richiedessero.

 

3.14 Il Responsabile della Commissione Sportiva ha la facoltà di destinare un

campo illuminato - previo avviso ai Soci - per allenamenti inerenti l'attività

agonistica del Circolo o altre manifestazioni sportive.

 

ART. 4 - USO DEGLI SPOGLIATOI

4.1 Possono usufruire degli spogliatoi i Soci, gli invitati, i non soci che hanno

prenotato gli impianti ai sensi del precedente art. 2.2. ed i partecipanti alle gare.

4.2 L’eventuale utilizzo degli armadietti ed il relativo costo è determinato dal

Consiglio Direttivo.

 

4.3 Nessun rimborso è dovuto al Socio che restituisca l'armadietto, neppure nel

caso in cui il Consiglio Direttivo abbia determinato per il pagamento modalità

forfettarie e/o a tempo indeterminato.

 

ART. 5 - USO DEI CAMPI ILLUMINATI

5.1 I Soci che desiderano usufruire dei campi illuminati devono richiedere

l'accensione delle luci in segreteria.

 

5.2 E’ compito del Consiglio direttivo definire il costo orario dell’illuminazione campi

e del riscaldamento con facoltà di differenziazione tra soci, non-soci ed invitati.

 

ART. 6 - USO DEL BAR/RISTORANTE

6.1 Possono usufruire del servizio bar e ristorante i soli Soci, i loro invitati ed i

partecipanti alle competizioni. I non soci che abbiano prenotato l'uso degli impianti

sportivi possono frequentare il locale bar ed il ristorante qualora ciò sia consentito

dalle disposizioni regolamentari che ne regolano l'esercizio e non possono

intrattenersi nella casina sociale, salvo autorizzazione del Consigliere responsabile

della casina sociale stessa.

 

6.2 E' vietato entrare in tenuta da gioco dopo aver giocato in tutti i locali della

casina sociale, ivi compreso il bar ristorante.

 

ART. 7 - USO DELLA CASINA SOCIALE

7.1 Possono accedere alla casina sociale:

a. i Soci in regola con il pagamento delle quote e di quant'altro previsto a loro

carico;

b. gli invitati dei Soci;

c. i partecipanti a corsi, lezioni o manifestazioni organizzate;

d. i partecipanti a tornei di giochi di carte.

 

7.2 E’ facoltà del Consiglio direttivo consentire ad ospiti di un socio di partecipare a

tornei non federali.

 

7.3 E' facoltà del Consiglio Direttivo non concedere l'accesso ad ospiti, a suo

insindacabile giudizio.

 

ART. 8 - QUOTE SOCIALI

8.1 Le quote sociali devono essere versate con la periodicità stabilita dal Consiglio

Direttivo. Trascorso tale termine, nei confronti dei Soci morosi verrà applicato

quanto previsto dall'alt 17 dello Statuto sociale.

 

8.2 I Soci morosi non possono utilizzare gli impianti sportivi né frequentare la

Casina sociale. La violazione della presente disposizione dà luogo a sanzione

disciplinare, anche se non immediatamente contestata al socio. In caso di ritardo

nel pagamento delle quote oltre giorni 30 dalla data di scadenza, il Socio moroso è

tenuto al pagamento della quota dei campi come non socio.

 

ART. 9 - NORME GENERALI

9.1 Il Consiglio Direttivo, oltre a quanto previsto dal presente Regolamento, si

riserva di emanare particolari norme per regolamentare altre attività sociali ( feste,

spettacoli, conferenze, ecc.) che dovessero essere organizzate.

9.2 I Soci che intendono segnalare mancanza o inosservanza al presente

Regolamento interno o allo Statuto Sociale, ovvero dovessero manifestare critiche

o segnalazioni per le attività dei collaboratori (compresi i maestri) del Circolo o della

gestione del bar/ristorante devono farlo presente esclusivamente al Consiglio

Direttivo e mai agli interessati.

 

9.3 Il Consiglio Direttivo, esaminate le segnalazioni, adotterà le decisioni ritenute

più opportune.

 

ART. 10 - REGOLE PRENOTAZIONI CAMPI

10.1 Il costo orario dei campi per i soci e i non-soci è determinato dal Consiglio

Direttivo, che dovrà comunque tenere conto delle eventuali specifiche condizioni

previste da apposita delibera comunale.

 

10.2 E’ compito del Consiglio definire le regole di prenotazione campi ed indicare

le modalità di concessione dei campi a soci e/o frequentatori esterni in relazione a

particolari eventi ed alle esigenze stagionali e delle scuole tennis.

 

10.3 Le prenotazioni di non soci dovranno essere effettuate esclusivamente in

segreteria, per quanto riguarda il tennis e il Paddle, il giorno precedente a quello in

cui si intende usufruire dell'impianto. Non è previsto il rimborso della prenotazione,

se non in caso di avverse condizioni atmosferiche.

 

10.4 La segreteria, nel caso di prenotazione di esterni, apporrà sul tabellone delle

prenotazioni un segno distintivo in corrispondenza delle ore prenotate.

 

ART. 11 - REGOLAMENTO PALESTRA

11.1 Fermo restando quanto previsto in via generale dal presente regolamento,

sono stabilite le seguenti specifiche regole per l'utilizzo della palestra e dei relativi

attrezzi.

 

11.2 E' rigorosamente vietato accedere alla palestra con le scarpe utilizzate per

giocare a tennis o comunque con scarpe non perfettamente pulite o non adatte

all'attività specifica. E' altresì vietato accedere alla palestra con indumenti non

indossati specificamente per il suo utilizzo e non perfettamente puliti.

 

11.3 E' vietato l'uso della palestra ai minori se non accompagnati dagli esercenti la

potestà o da istruttori appositamente dedicati all'esercizio della loro attività.

 

11.4 L'utilizzo della palestra non è consentito ai non soci ed agli ospiti, se non a

seguito di specifiche disposizioni di volta in volta adottate dal Consiglio Direttivo.

 

11.5 I frequentatori tutti della palestra sono responsabili dei danni per l'uso

improprio degli attrezzi.

 

ART. 12 - DISPOSIZIONE GENERALE

12.1 Ogni violazione del presente regolamento costituisce comportamento

suscettibile di sanzione disciplinare ai sensi delle disposizioni statutarie.

© Copyright 2020  ASD Tennis Club Bogliasco  - Tutti i Diritti Riservati

ASD  TENNIS CLUB BOGLIASCO
P.IVA  00776670101

Indirizzo 
Via Guglielmo Marconi
16031 Bogliasco (GE)

Email: 
bogliascotennisclub@yahoo.it 
Telefono: +39  010 3470675 

  • Grey Facebook Icon